Addio Ileana Rigano, la dolcissima signora del teatro

  31 Mag 2020

Il mondo del teatro ha perso la grande attrice Ileana Riganò. Palermitana d’origine e catanese d’adozione è stata protagonista di tante pièce di successo come “La Governante” o “Per favore non svegliate la signora”. Dal 1974 ha avuto una lunga collaborazione con il Teatro Stabile di Catania.

“Sono in ospedale e sto male” aveva scritto qualche giorno fa su facebook. Poi questa mattina la notizia della sua scomparsa che addolora fan e conoscenti. Tantissimi i messaggi di cordoglio che stanno sommergendo il profilo facebook dell’attrice.

Un ricco curriculum dove figurano anche il cinema e la televisione, tra i film ricordiamo “Picciridda con i piedi nella sabbia” (2019); I figli di Zanna bianca (1974); Paolo il freddo e Storia di fifa e di coltello, con Franco Franchi e Ciccio Ingrassia.

Nel 2015 e nel 2016 ha partecipato ad alcuni episodi del Commissario Montalbano: “Tocco d’Artista” e “Una faccenda delicata” sostenendo in quest’ultimo, il ruolo di una prostituta di forte personalità. La Rigano aveva saputo creare un personaggio tanto criptico quanto carismatico, recitando in maniera trascinante.

Sarà sempre ricordata per la sua meravigliosa compostezza e dolcezza dentro e fuori le scene. Una grande professionista, ma anche una donna molto amata e stimata.

Ileana Riganò con Franco Franchi nel film “Paolo il Freddo”

Riportiamo il ricordo di Roberta Giarrusso, che ha avuto l’onore e la possibilità di lavorare con lei in teatro e le ha voluto dedicarle delle parole davvero speciali. ‘Sono onorata di averti conosciuta anche solo per poco purtroppo, ma in quel poco tempo hai lasciato un impronta nel mio cuore’, ha scritto l’attrice siciliana a corredo di un dolce suo scatto in compagnia dell’attrice teatrale. Insomma, parole che, parliamo chiaro, descrivono alla grande l’immenso dolore che la Giarrusso ha provato appena appresa la notizia di questo terribile lutto. ‘Ti ricorderò sempre così con questo dolce sorriso e la tua compostezza. Ciao bellissima Ileana Rigano’,

Condividi

 

Lascia un commento