Acri, l’attore Alessio Boni premiato al festival CineIncontriamoci

  28 Ago 2021

Successo per la kermesse ideata dal project manager Mattia Scaramuzzo. Alessio Boni: «Ripartire dal fatto artistico, da un nuovo Umanesimo»

«La bellezza salverà il mondo», questo lo slogan dell’undicesima edizione del festival CineIncontriamoci, ideato dal project manger Mattia Scaramuzzo. Ospite d’onore l’attore Alessio Boni, il cui ultimo lavoro «Sul tetto del mondo – Walter Bonatti e Rossana Podestà» è in programmazione per il 12 settembre in prima serata su Rai 1.

Ma non solo Boni, la serata ha visto tra gli ospiti anche Max Mazzotta, Marco Falivelli, Eleonora Cristiani, Lino Polimeni, Simona Camera in arte Jììjì, Giorgia Groccia in arte Caffèlatte e Azzurra Salamone, madrina dell’evento.

Non sono mancati inoltre gli omaggi, a Nino Manfredi nell’occasione del centenario della nascita e a Paolo Siciliano. «Vedere la piazza così gremita ha significato tanto per me, perché CineIncontriamoci sta raccogliendo i frutti dei tanti anni di lavoro e dei tanti servizi che stiamo offrendo, come la convenzione con le strutture.» – dichiara Scaramuzzo – «Una serie di ingredienti che spingono a promuovere Acri, il cinema e la Calabria. Credo che il messaggio principale sia quello di vedere le cose belle, in una serata conviviale fatta di arte, cultura, musica ma soprattutto amici, ricordando inoltre la persona straordinaria che era Paolo Siciliano. Questo è per me il significato di bellezza, guardarsi intorno e vedere con occhi diversi ciò che spesso non vediamo. Si continui dunque a promuovere il territorio, si continui a mirare ad un importante target di ospiti, ma più di tutto si faccia formazione. CineIncontriamoci deve infatti diventare un vero e proprio promotore, anche attraverso la presenza degli artisti in loco, di set cinematografici».

Un evento che celebra, definita da Alessio Boni, la Calabria “vergine” d’autore ma non solo, un inno ad un certo tipo di audiovisivo in una terra dalle mille risorse e potenzialità

Ad Alessio Boni dunque il Premio CineIncontriamoci 2021, con incluso un pacchetto promozionale che gli permetterà un corposo tour tra le varie bellezze della Calabria. «Ogni riconoscimento è una gioia, qualsiasi festival sia.» – commenta Boni – «E’ Il fatto di essere riconosciuto nel mestiere che fai che ha valenza. Credo che in questo momento storico tutti dobbiamo ripartire, ma ripartire dall’essere umano, da ciò che l’uomo ha creato di bello per la socialità; ripartire cioè dal fatto artistico, da un nuovo Umanesimo».

Di seguito il link con l’intervista completa ad Alessio Boni.

Francesco Sarri

Guarda anche Sul tetto del mondo, la nuova fiction di Rai 1 con Alessio Boni e Nicole Grimaudo

Condividi

Lascia un commento